sacca_furba_aeroplanino_shop_handmade_travel_family_friendly_viaggiare_bambini

La Sacca Furba, cilindro magico salva viaggio


  • novembre 24, 2017
  • Deborah Croci
Expand Photo

Atipica fashion designer, blogger ironica e scrittrice irriverente.

Quando ho letto la prima frase della sua bio mi sono detta: era proprio destino!

Lei è Marina Savarese meglio nota come Morgatta e scriverti in un articolo solo tutte le FA-VO-LO-SE cose che fa sarebbe riduttivo.

E’ nata in Campania, cresciuta a Livorno, vive tra Firenze, Castiglioncello ed Ibiza, condividendo casa, studio e lavoro con i suoi gatti grassi (scorri il suo feed IG e li conoscerete… tutti da strapazzare!). Ha iniziato la sua esperienza lavorativa in multinazionali della moda muovendosi tra Parigi, Istanbul e Firenze, per poi fuggire a gambe levate e arrivare al suo primo progetto imprenditoriale “Open Concept Store” a soli 24 anni. Direttrice artistica e fondatrice di Pygiama&Superstar, la sua collezione di street-a-porter, ha scritto due fortunati manuali: “La bruttina che conquista” e “Come tenersi un uomo dopo averlo conquistato” (entrambi già finiti ad honorem nella mia lista di libri da leggere prima di morire – zitella – ). Da allora, oltre che “La bruttina” è magicamente diventata “guru della seduzione”, dispensando consigli sul suo blog ed ogni venerdì in diretta radiofonica nazionale su radio m2o nel programma “Mario & TheCity”.
E’ docente di visual merchandising e fashion design al Polimoda, Marangoni e al GSC di Amman.

E… da questa settimana è anche colei che ha dato vita alla Sacca Furba ovvero lo zainetto porta tutto che ti salverà la giornata durante i tuoi viaggi con i bambini.

 

sacca_furba_travel_aeroplanino_shop_viaggiare_bambini

 

Perché puoi anche pianificare like a pro, puoi anche essere la guru dei viaggi con quelli bassi al seguito, puoi aver ricevuto la medaglia della mamma (o del papà!) più organizzata e zen del mondo ma dentro di te sai che la tragedia è dietro l’angolo e che:

  1. fare la fila al check-in con bambino che urla e si rotola per terra
  2. trovarsi in attesa al gate con bambino che sbuffa e si lamenta annoiato
  3. avere di fronte 12 ore di volo e… “quanto manca?” dopo 1 minuto dal decollo

non è cosa buona. Succederà. E tu lo sai che succederà perché sei un genitore e un genitore sa che il disastro è sempre in agguato proprio quando meno se lo aspetta e quando è il momento meno opportuno perché accada.

E allora tu, saggia mamma (o saggio papà, perché anche di papà saggi è pieno il mondo) avrai portato con te la tua Sacca Furba che avrai previdentemente riempito di un bel pò di cosine smart, ammazza noia, scaccia capricci, smorza fame, salva viaggio, e TAC le estrarrai con parsimonia onde evitare che il meglio si bruci in un istante ed ecco che in men che non si dica il bambino urlante, rotolante, annoiato e lamentoso di cui sopra sarà così intento a disegnare, colorare, giocare, leggere, attaccare stickers in ogni dove e sbriciolare crackers per tutto il sedile dell’aereo che dei capricci neanche l’ombra del più vago ricordo.

Genitore 1 – Stress da viaggio con bambini al seguito 0

 

bambino felice colora travel viaggio viaggiare family friendly

 

E poi la Sacca Furba è morbida. Così morbida che se la riempissi con la giacca del tuo bimbo si trasformerebbe nel cuscino più coccoloso del mondo, ottimo per i pisolini improvvisi nei luoghi più impervi. Il tessuto è originale The Color Soup in felpa morbida e leggermente elasticizzata, molto resistenze. E il pattern illustrato è di Enrica Mannari, fatto apposta per i prodotti della mia linea Aeroplanino Collection & ME di cui la Sacca Furba fa parte insieme ad altri prodotti pensati per famiglie che viaggiano con i bimbi al seguito, e tutti realizzati artigianalmente in Italia da donne professioniste che hanno collaborato insieme a me con tantissima passione e dedizione affinché l’Aeroplanino Shop prendesse il volo in tempo per il Natale.

aeroplanino_shop_bigcartel

Vai a curiosare e fammi sapere cosa ne pensi e iscriviti alla mia newsletter per ricevere un regalino speciale!

 



Comments

Leave a comment